Il lungo percorso della produzione della maiolica sta per terminare, sarà la cottura in forno a restituirci l'opera compiuta, è sempre il forno ad avere "l'ultima parola" sulla qualità! Infatti la lunga cottura è considerata una delle fasi più particolari ed intense dell'intera lavorazione, tanto che veniva addirittura accompagnata da preghiere e credenze alchemiche nei secoli passati. Questa seconda cottura avviene intorno ai 900°-920° C ed è questo il momento in cui i colori e la maiolica si fondono insieme per trasformare un lungo processo creativo concepito e ideato da più mani in un'opera d'arte unica. Una curiosità: la pregiata tecnica decorativa detta "Lumeggiatura" presente nella produzione denominata "Turchine" richiede un "terzo fuoco" o "piccolo fuoco" a 720°C per far aderire alla maiolica già cotta la preziosa decorazione in oro, argento o platino. L'apertura giornaliera del forno è sicuramente l'operazione più emozionante e soddisfacente per la bottega artistica, la maiolica è ora pronta nel suo squisito splendore per essere accolta nelle vostre case.